Assegno di maternità

Servizio attivo

Servizio per richiedere l'assegno di maternità comunale


A chi è rivolto

Il sevizio “Assegno di maternità” è rivolto alle madri che, alla data della domanda, abbiano i seguenti requisiti: 

  • Requisito della residenza: Residenza nel Comune di Monte San Vito e residenti nel territorio italiano al momento del  parto o dell’ingresso in famiglia del/la minore adottato/a - affidato/a;
  • Requisito della cittadinanza:
    • di essere cittadina italiana;
    • di essere cittadina comunitaria;
    • regolarmente soggiornante;
    • di essere cittadina di extracomunitaria in possesso della carta di soggiorno;

 

  • Requisito ISEE: appartenenza ad un nucleo familiare la cui situazione economica equivalente (ISEE) , così come definito dal Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dip. per le Politiche della Famiglia pubblicato sulla GU Serie Generale Serie Generale n.31  del 7 febbraio 2024, rientri nel limite di € 20.221,13.
  • Requisito assenza altri benefici analoghi: non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternità dall’INPS o dal datore di lavoro oppure aver ricevuto prestazioni inferiori  al valore complessivo dell’assegno per l’anno 2024. In tale ultimo caso la madre lavoratrice può richiedere l’assegno in misura ridotta.

Descrizione

Il servizio “Assegno di maternità” permette di richiedere un beneficio economico.

E’ una prestazione assistenziale concessa dai Comuni ed erogata dall’INPS, a sostegno della maternità, ai sensi della Legge n. 448/1998 art. 66, recepita successivamente dall’art. 74 della legge 26 marzo 2001, n. 151, che la madre non lavoratrice (oppure madre lavoratrice che beneficia di trattamenti previdenziali di importo inferiore all’assegno di maternità) può chiedere al proprio Comune di residenza per la nascita del/la figlio/a oppure per l’adozione o l’affidamento pre-adottivo di un/a minore di età non superiore ai 6 anni (o ai 18 anni in caso di adozione o affidamenti internazionali).

Come fare

Per richiedere l'assegno di maternità il cittadino può:

  • compilare la richiesta online, tramite l'apposito servizio digitale;
  • prendere appuntamento con l'ufficio competente e recarsi allo sportello;     

La richiesta può essere avanzata:

  • dalla madre;
  • dal padre, in caso di abbandono del minore da parte della madre, di affidamento esclusivo del minore al padre o di decesso della madre.

Cosa serve

Ai fini della corretta compilazione della domanda, il cittadino deve fornire la documentazione e le informazioni necessarie per la pratica:

  • attestazione ISEE;
  • IBAN su cui accreditare l'importo;
  • importo dei benefici di indennità di maternità percepiti al momento della domanda dell'assegno di maternità, nel caso il richiedente riceva un contributo economico;
  • copia del permesso di soggiorno in corso di validità o della richiesta del permesso o del rinnovo dello stesso, in caso di cittadinanza extracomunitaria;
  • provvedimento di adozione/affidamento preadottivo, in caso di adozione o affidamento;
  • sentenza di divorzio od omologa di separazione, in caso di separazione o divorzio;
  • dichiarazione di affidamento esclusivo rilasciata dal Servizio Sociale o provvedimento dell'Autorità Giudiziaria, in caso di affidamento esclusivo del minore al padre;
  • in caso di decesso della madre, l'atto di decesso.

Per usufruire del servizio online, il richiedente deve prima autenticarsi tramite SPID o CIE. 

Cosa si ottiene

Qualora l'istanza del cittadino venga accolta, questi ottiene quanto richiesto, ovvero l'assegno di maternità in relazione a un figlio.

In caso di madre non lavoratrice spetta un assegno di importo complessivo pari ad € 2.020,85 corrispondente a € 404,17 mensili (per 5 mensilità). L’assegno spetta per ogni figlio/a, quindi, in caso di parto gemellare oppure di adozione o dell’affidamento di più minori, l’importo è moltiplicato per il numero dei nati/e o adottati/e - affidati/e.

L’importo dell’assegno di maternità è rivalutato annualmente sulla base dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo.

Tempi e scadenze

La domanda va presentata entro sei mesi dalla data del parto, dell’adozione o dell’affidamento pre-adottivo.

Per la richiesta occorre compilare e sottoscrivere l’apposito modulo reperibile sia sul sito istituzionale del Comune di Monte San Vito https://comune.montesanvito.an.it/  sia presso l’Ufficio Servizi Sociali sito in Via Congiu Nello n. 3.

Quanto costa

Il servizio di “assegno di maternità” non prevede pagamenti a carico del cittadino.

Accedi al servizio

Prenotare un appuntamento con l'ufficio competente.

Prenota un appuntamento e presentati presso gli uffici.

Condizioni di servizio

L’accesso al servizio online costituisce accettazione dei termini e delle condizioni di utilizzo del servizio.

Per la corretta compilazione della domanda e l’effettivo accesso al servizio online, il cittadino è tenuto a comunicare all’Ente:

  • i suoi dati personali. A titolo esemplificativo e non esaustivo: nome, cognome, codice fiscale, data di nascita, email, numero di telefono...);
  • i dati necessari per l’erogazione del servizio, quali i benefici di indennità alla maternità già ricevuti.

Nella compilazione della domanda, il cittadino è tenuto a riportare esclusivamente informazioni corrispondenti al vero.

Il cittadino ha la facoltà di scaricare e utilizzare liberamente eventuali documenti allegati alla scheda del servizio.

Per accedere al servizio online, il cittadino è tenuto a autenticarsi tramite SPID o CIE.

A tal proposito, il cittadino:

  • è responsabile del mantenimento della sicurezza del proprio account;
  • è responsabile di tutte le attività che si verificano dal suo account;
  • è tenuto a informare immediatamente l’Ente di eventuali usi non autorizzati del proprio account nonché di ogni altra violazione della sicurezza.

L’Ente:

  • non è responsabile delle perdite o dei danni derivanti dal mancato rispetto degli obblighi di sicurezza in capo al cittadino; 
  • non è responsabile di eventuali danni causati dall’accesso al servizio;
  • non è responsabile di eventuali danni causati dall’impossibilità del cittadino ad accedere al servizio.

Contatti

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri